gugliotta

Il questore Gugliotta anticipa i funerali di Perdichizzi. I familiari protestano

Pubblicato il alle

1' min di lettura

gugliottaSi sono svolti questa mattina all’alba, in forma privata, i funerali di Giovanni Perdichizzi,  assassinato al bar “Jolly” di Barcellona l’1 gennaio. Rito funebre a sorpresa, quello di stamani, visto che le locandine affisse  sui muri del paese fissavano alle 15,30 di questo pomeriggio l’estremo saluto al 41enne assassinato con un colpo di fucile a canne mozze alla nuca. Ieri il questore di Messina, Carmelo Gugliotta, al termine dell’autopsia, aveva vietato, con un provvedimento, i funerali pubblici di Perdichizzi. Decisione che non è stata ben accolta dai parenti della vittima. Ma così è stato. La celebrazione si è tenuta nella Basilica di San Sebastiano, ma a differenza di quanto previsto per i funerali delle vittime della mafia, niente cortei funebri o bara portata a spalla, né tantomeno applausi all’uscita dalla chiesa. Questo per motivi di sicurezza e di opportunità. Il 41enne non è stato solo una vittima della mafia ma- a detta degli inquirenti – ha fatto parte di quella stessa organizzazione che lo ha eliminato. Celebrazioni private, dunque, e immediato trasporto su carro funebre della bara all’obitorio.

(87)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.