Titolare di una pizzeria del centro si lancia da un viadotto sulla A20

a20Oppresso dai debiti che non riusciva a pagare, un piccolo imprenditore 45enne di Messina si è ucciso lanciandosi da un viadotto lungo la tangenziale A20. L’uomo, proprietario di una pizzeria nel centro città,raggiunta l’autostrada, ha fermato lo scooter, ha scavalcato il guardrail e si è buttato nel vuoto, facendo un volo di 50 metri. E’ morto sul colpo.

(51)

Categorie

Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *