“Scusi, può uscire un attimo? Giusto il tempo di rapinarla”. Arrestate due ragazze

Pubblicato il alle

1' min di lettura

rapinatoreDue giovani donne, Tindara Nucita, 23 anni, e Antonella Nucita, 22 anni, sono state arrestate dai carabinieri a Fiumedinisi. Le due, alle 22,30 di ieri sera, con una scusa hanno attirato un uomo di 56 anni fuori dalla sua abitazione, poi lo hanno rapinato con la complicità di altre 3 persone, riuscite a fuggire. I militari, intervenuti dopo una segnalazione al 112 della vittima, hanno appreso le fasi della rapina, così ricostruite. Il 56enne si trovava in casa quando le due ragazze gli hanno chiesto se poteva uscire che dovevano parlargli. A quel punto, tre individui, travisati da passamontagna, lo hanno aggredito e immobilizzato legandolo con una corda. Quindi, lo hanno trascinato in casa, dove c’erano anche due congiunti, che però non non si sarebbero accorti di nulla.
Ai rapinatori sono bastati pocho minuti per prendere alcune armi e delle munizioni, regolarmente detenute dalla vittima, e del denaro contante. Poi la fuga. Il 56enne, nel frattempo, liberatosi dalla corda, ha lanciato l’allarme.
Nel corso degli immediati accertamenti, i carabinieri, raccolta la testimonianza della vittima, utile all’identificazione dei rapinatori, sono riusciti ad individuare, in una località poco distante, due giovani donne che corrispondevano alla descrizione fatta. Le manette sono scattate per Tindara e Antonella Nucita, che sono state accompagnate al carcere di Gazzi.
Sono in corso indagini per l’identificazione dei tre complici.

(59)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.