Rinvio a giudizio per due medici della clinica Carmona

tribunalemessina bellaErano stati prosciolti dal gup Antonino Genovese dall’accusa di omicidio colposo, ma lo scorso luglio la Cassazione aveva annullato la sentenza con rinvio al Tribunale di Messina, e adesso per Giuseppe Navarra e Francesco Rinaldi, medici della clinica Carmona, è arrivato il rinvio a giudizio, disposto dal gup Giovanni De Marco. Si tratta ddel procedimento scaturito dalla morte di Salvatore Corso Mazzù, milazzese di 49 anni, che nel giugno 2011 morì per un infarto, dopo essere stato sottoposto ad intervento per prolasso rettale, effettuato alla clinica Carmona.
Già nel novembre 2012, nell’ambito dello stesso procedimento, l’anestesista Giuseppe Buda aveva patteggiato una pena di 9 mesi, mentre il cardiologo Giovanni Cento era stato rinviato a giudizio.
Stessa procedura, ad oltre un anno di distanza, per Navarra e Rinaldi, che dovranno comparire davanti al giudice monocratico il 27 marzo prossimo.
Corso Mazzù, 3 ore dopo l’intervento chirurgico per prolasso rettale, nonostante i tentativi dei medici di salvarlo, morì, come stabilì l’autopsia, per infarto del miocardio.

 

(93)

Categorie

Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *