Rifiuti: deposito abusivo vicino fiume, sequestro ad Acquedolci

carabinieri beddaI carabinieri della Stazione di Acquedolci e della Compagnia di Santo Stefano Camastra, con il supporto del personale dell’Arpa e dell’Asp di Messina, hanno sequestrato a Furiano, nel comune di Acquedolci, un deposito e centro demolizione di autoveicoli sprovvisto di autorizzazioni. Sui circa 19.000 mq c’erano 1.000 carcasse di autoveicoli e altro materiale potenzialmente inquinante e pericolosi: pneumatici esausti, parti meccaniche contaminate da oli esausti ed idrocarburi, resti carbonizzati frutto della combustione di materiale plastico, oltre a scarti provenienti dalla demolizione di fabbricati. L’area e’ a poche centinaia di metri dall’alveo del Torrente Furiano e dalla sua foce. Denunciato all’autorita’ giudiziaria di Patti il proprietario per gestione dei rifiuti non autorizzata, abusivismo edilizio e abusiva occupazione di spazio demaniale e inosservanza dei limiti alla proprieta’ privata.

(67)

Categorie

Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *