carabinieri-molto-bella

Promettono l’aumento della pensione ad un’anziana e le sottraggono 44mila euro

Pubblicato il alle

1' min di lettura

carabinieri-molto-bellaSempre più anziani truffati. Ha 88 anni l’ultima vittima di due spregiudicate siracusane che fingendosi assistenti socio sanitarie si sono introdotte in casa dell’anziana, residente a Graniti. Le hanno fatto credere che pagando il loro disturbo 100 euro le avrebbero fato aumentare la pensione di anzianità.
La vittima, allettata dalla proposta che le era parsa conveniente, ha aperto un baule in cui custodiva i risparmi di una vita per prelevare la banconota di 100 euro. Una “localizzazione” che è bastata alle due truffatrici. Poco dopo, infatti, mentre una distraeva, praticandole un massaggio, l’anziana, l’altra ha svuotato il baule dell’intera somma custodita: 44mila euro. Poi, un veloce saluto con la promessa che a breve avrebbero “caldeggiato” l’aumento della pensione per la 88enne. Soltanto dopo la povera vecchietta si è accorta che i soldi erano spariti. Denunciato l’accaduto ai carabinieri e fornita una sommaria descrizione delle due false assistenti, sono state avviate le ricerche. Le due truffatrici sono state identificate e riconosciute dalla vittima. Si tratta di Giovanna Resizzi Scalora, 47 anni e di Giuseppa Sesta, 24 anni entrambi residenti a Siracusa.Entrambe sono state arrestate.

(52)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.