Picchia il suo cane con una zappa e tenta di seppellirlo vivo: denunciato 85enne

È stato salvato da un gruppo di cittadini il cane picchiato dal proprio padrone con una zappa. L’uomo stava tentando di seppellire l’animale, ancora vivo e agonizzante, ma alcune persone avevano assistito e allertato i servizi veterinari che sono riusciti a intervenire per tempo. Sulla vicenda, avvenuta in provincia di Messina, hanno poi indagato i Carabinieri.

Nel pomeriggio dell’8 giugno i Carabinieri di Sant’Agata di Militello (ME) hanno deferito in stato di libertà C.G. 85enne di Torrenova, per maltrattamento di animali.

Nella mattinata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Sant’Agata Militello hanno avuto notizia che a Torrenova (ME) alcuni cittadini avevano salvato una cagnetta che era stata percossa e presentava evidenti lesioni. Le attività d’indagine avviate a seguito dell’acquisizione della notizia, che nel frattempo si era diffusa attraverso i social network, hanno permesso di ricostruire in maniera completa la vicenda.

I militari dell’Arma hanno accertato che il cane era stato brutalmente picchiato con una zappa e seppellito ancora agonizzante ed era stato salvato dall’intervento di alcuni cittadini i quali avevano allertato i servizi veterinari, intervenuti sul posto per prestare cure all’animale.

I Carabinieri sono risaliti all’identità dell’anziano proprietario del cane ed hanno accertato che l’uomo aveva percosso l’animale per futili motivi, rinvenendo e sequestrando la zappa con cui dapprima l’aveva colpito e poi seppellito.

L’uomo pertanto è stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Patti (ME), per il reato di maltrattamento di animali.

Il cane, dopo aver ricevuto le prime cure, è stato affidato in custodia ad una associazione di Torrenova che si occupa di animali abbandonati e maltrattati.

FONTE: Legione Carabinieri “Sicilia” – Comando Provinciale di Messina

(201)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *