Ordine di carcerazione per l’autore di una rapina che fruttò 50 mila euro. Dovrà scontare 8 anni

VILLARI AntoninoGli agenti della Squadra mobile hanno notificato ieri l’ordine di carcerazione nei confronti di Antonino Villari, 30 anni, messinese, ritenuto responsabile della rapina ai danni delle Poste di San Filippo, che fruttò un bottino di 50 mila euro.

Il 2 marzo 2001, Villari, armato di pistola, flex, scala e un manico di scopa, era riuscito a forzare la porta antisfondamento dell’ufficio postale e ad appropriarsi dell’ingente somma di denaro.

L’uomo, con indosso una tuta da imbianchino e un casco da motociclista, si era introdotto all’interno dell’edificio seminando il panico tra gli utenti in fila agli sportelli.

Ieri pomeriggio, i poliziotti della Squadra Mobile hanno dato esecuzione all’ordine di carcerazione a suo carico per il reato di rapina aggravata in concorso e detenzione illegale di arma da fuoco e munizioni.

Poco dopo il colpo, gli agenti della Squadra Mobile, a seguito di una mirata perlustrazione della zona, erano riusciti a rintracciare Villari in un appartamento disabitato e a recuperare l’arma e le banconote.

Il denaro si trovava all’interno di una busta indirizzata all’ufficio postale di San Filippo Superiore con il logo della ditta consegnatrice; l’arma utilizzata, una pistola a tamburo calibro 38 era carica e perfettamente funzionante.

Villari dovrà ora scontare 8 anni nel carcere di Gazzi. 

(77)

Categorie

Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *