Operazioni antimafia Gotha e Pozzo 2: scarcerati Aquilia e Scirocco

tribunale-messina 1Si trovavano dietro le sbarre dal 24 giugno 2011, adesso i giudici del Tribunale, venute meno le esigenze di custodia cautelare, hanno disposto gli arresti domiciliari per Mario Aquilia e Francesco Scirocco, imprenditori della fascia tirrenica della nostra provincia, coinvolti nelle operazioni antimafia Gotha e Pozzo 2. Per la Dda, che accusa i due del reato di concorso in associazione mafiosa ed estorsione, sarebbero stati implicati in alcune vicende estorsive e vessatorie che hanno avuto vittime alcuni imprenditori che si erano aggiudicati in subappalto i lavori di metanizzazione della zona tirrenica e, in genere, gli appalti pubblici di quel territorio.
Nei confronti dei due era intervenuto anche il sequestro di beni e aziende e, per il solo Scirocco, anche la confisca in primo grado di beni stimati in 30 milioni di euro ( tra cui anche la società proprietaria di questa testata, attualmente, dunque, sotto amministrazione giudiziaria). Sul provvedimento relativo ai beni di Scirocco,lo scorso 25 gennaio la Corte d’Appello di Messina ha concluso le udienze, riservandosi di decidere su eventuale dissequestro o confisca del patrimonio.

(51)

Categorie

Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *