carabinieri-molto-bella

Operazione Jonica: quel giro di droga “autonomo” slegato dai gruppi di Messina e Catania. In città lo spaccio in falegnameria

Pubblicato il alle

2' min di lettura

carabinieri-molto-bellaAveva creato una catena commerciale della droga nel messinese, l’organizzazione smantellata dai carabinieri con  l’operazione “Jonica” che ha portato all ‘arresto di dodici persone, undici in carcere ed una ai domiciliari. Indagini ed intercettazioni hanno permesso di scoprire un gruppo che spacciava tra Furci e S.Alessio e si riforniva di droga nel catanese. Dalle intercettazioni scoperti anche collegamenti con alcuni messinesi che si rifornivano di droga nella locride. A gestire lo spaccio nella zona jonica Roberto La Spina e Giovanni Cannistra’.Un gruppo autonomo – a detta del sostituto procuratore della Dda, Giusppe Verzera – slegato dai gruppi catanesi e messinesi, anche se su Messina – a detta degli inquirenti – il gruppo aveva anche un “punto vendita”: la falegnameria di Giovanni Schepis, 47 anni, il referente locale che spacciava in zona via La Farina, nei pressi del parcheggio angolo via Maddalena. Circa due anni di indagini hanno stabilito il flusso costante di sostanza stupefacenti che dalla Calabria o da Catania veniva smistato nella fascai ionica o in città. Piccoli quantitativi, che di norma non superavano mai i 500 grammi- hanno detto gli investigatori dell’Arma – ma erano frequenti i trasporti er svariati i corrieri. Tentativi di depistaggio che non hanno però impedito, nei quasi due anni di attività investigativa, l’arresto di 17 persone e il sequestro, nel 2008, di alcuni carichi: 550 grammi di hashish, 40 grammi di cocaina, 30 grammi di eroina, 300 grammi di marijuana.
Gli arresti, in esecuzione di un’ordinanza emessa dal Gip Maria Vermiglio, sono stati richiesti dei sostituti Giuseppe Verzera e Maria Pellegrino.
Gli arrestati sono Roberto La Spina, 28 anni, di Fiumefreddo di Sicilia; Diego Toscano 31 anni, di Furci siculo; Marco Antonio Prestipino, 28anni, messinese, residente a Furci Siculo, calciatore dilettante nel Catona; Danilo Proteggente, 26 anni, residente a Furci Siculo; Adriano Gotti, 26 anni, di Santa Teresa Riva; Domenico Batessa, 36anni, di Messina; Francesco Campagna, 29 anni, di Messina; Giovanni Cannistra’, 32 anni, di Fiumedinisi; Giovanni Schepis, 46anni, di Messina; Francesco Faranda, 34anni, di Fiumefreddo; Pietro Ruffo, 44anni di Bovalino. Ai domiciliari Francesco Foti, 28anni, di Furci Siculo.

(118)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.