“Non ci sTares”: bruciati in piazza i bollettini a Roccalumera

bidonefuoco

Tanti i modi per manifestare contro l’esosa Tares. A Roccalumera i cittadini, come atto di protesta, hanno deciso di scendere a piazza Municipio ed esprimere il loro malcontento bruciando gli odiati bollettini. Un bidone di latta e un piccolo fuoco, alimentato dalle bollette e dalla rabbia di chi si sente soffocato nella morsa delle tasse, hanno fatto da contorno a un gesto disperato. Un atto simbolico nell’ambito della protesta “Noi non ci sTares” che gli stessi organizzatori hanno definito pacifica e non di rivolta contro Sindaco e Amministrazione. Il vero punto della questione — hanno sottolineato i promotori — sono le tasche vuote dei cittadini vessati da troppi tributi. Sul posto erano presenti anche i Carabinieri in tenuta antisommossa pronti a evitare eventuali rappresaglie, che non si sono verificate. La manifestazione, infatti, si è svolta in tutta tranquillità.

 

(97)

Categorie

Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *