Musica a tutto volume, droga e guida in stato di ebbrezza: controlli a Messina e provincia

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Controlli a tappeto nella serata di ieri a Messina e provincia: 8 le persone denunciate e 7 quelle segnalate quali assuntori di droga. Tra i reati contestati la detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, guida sotto l’effetto di alcol e porto d’armi e oggetti atti a offendere. Vediamo il report completo dei Carabinieri. 

Nella serata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Messina Sud, supportati dalle pattuglie del Nucleo Radiomobile del Capoluogo, hanno intensificato i controlli concentrandoli soprattutto nel villaggio di Mangialupi e nel villaggio Aldisio. Obiettivi primari sono stati l’identificazione di soggetti di interesse operativo, il controllo della circolazione stradale, la prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio e inerenti alle sostanze stupefacenti.

In particolare, i Carabinieri della Stazione di Fiumedinisi hanno denunciato, in stato di libertà, un giovane messinese che, sottoposto ad un controllo di polizia ed a perquisizione personale, è stato trovato in possesso di modiche quantità di sostanza stupefacente di tipo marijuana già suddivisa in dosi. La perquisizione è stata estesa anche all’abitazione del giovane, all’esito della quale i Carabinieri rinvenivano ulteriori 35 grammi circa della medesima sostanza stupefacente. Pertanto, la droga è stata sequestrata e l’individuo denunciato alla competente Procura della Repubblica di Messina per il reato di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

Inoltre, particolare attenzione è stata rivolta al controllo della circolazione stradale, laddove i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Messina e quelli della Stazione di Santo Stefano Medio hanno proceduto, segnalandoli alla competente Autorità Giudiziaria, nei confronti di:

  • una 23enne messinese, per guida sotto l’effetto dell’alcol, poiché, controllata alla guida di un’autovettura e sottoposta all’accertamento tramite etilometro, è risultata positiva con un tasso alcolemico ben superiore ai limiti previsti;
  • un 40enne messinese poiché, fermato alla guida di un veicolo in stato di apparente alterazione, si rifiutava di sottoporsi agli accertamenti sanitari inerenti lo stato psicofisico;
  • una 35enne messinese per porto di armi od oggetti atti ad offendere. La predetta, già nota alle forze dell’ordine, fermata alla guida della propria auto è stata trovata in possesso di un coltello a serramanico di 15 centimetri di genere vietato;
  • tre persone di età compresa tra i 19 ed i 35 anni, tutti messinesi, per disturbo delle occupazioni e del riposo delle persone, in quanto circolavano a bordo delle proprie autovetture con lo stereo ad alto volume, molestando la quiete pubblica;
  • un cittadino straniero residente a Messina per guida senza patente, poiché fermato alla guida di autovettura sprovvisto di patente in quanto revocata.

Infine, durante il servizio che ha consentito di controllare 44 veicoli e 52 ed elevare 4 contravvenzioni al Codice della Strada, 7 persone sono state trovate in possesso di modici quantitativi di sostanza stupefacente di tipo marijuana, cocaina e crack, sottoposte a sequestro per le successive analisi di laboratorio, e per tale motivo sono state segnalate alla Prefettura di Messina quali assuntori di sostanze stupefacenti.

I procedimenti si trovano nella fase delle indagini preliminari e per gli indagati vale il principio di non colpevolezza sino alla sentenza definitiva, ai sensi dell’art. 27 della Costituzione.

FONTE: Legione Carabinieri “Sicilia” – Comando Provinciale di Messina

(304)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.