Messina. Pedina e minaccia moglie e figlia: arresti domiciliari per un marito violento

La Polizia di Stato di Messina conduce agli arresti domiciliari un marito violento. All’uomo era stato imposto il divieto di avvicinamento alla moglie e alla figlia per via del suo comportamento nei loro confronti, ma la disposizione del Giudice non è bastata a fermarlo. Ha infatti continuato a cercare di avvicinarsi alle vittime, le ha pedinate e minacciate finché loro non lo hanno denunciato.

Stando a quanto riferito dalla Questura di Messina, l’uomo era stato già raggiunto dalla misura cautelare del divieto di avvicinamento a seguito della condotta tenuta nei confronti di moglie e figlia.

Nelle scorse ore, come diretta conseguenza del comportamento dell’uomo, la Polizia ha eseguito l’aggravamento della misura cautelare nei confronti del marito violento a quella degli arresti domiciliari. Il messinese, infatti, nei giorni scorsi aveva più volte tentato di avvicinarsi alla moglie e alla figlia. Le aveva pedinate e infine minacciate. Ma loro hanno denunciato la situazione e il messinese è stato condotto agli arresti domiciliari dai poliziotti delle Volanti.

(460)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *