Messina. Maltratta la convivente incinta e di fronte ai figli minorenni: 26enne ai domiciliari

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Minacce, insulti e numerosi episodi di violenza fisica nei confronti della convivente, anche di fronte ai figli minori e mentre la donna era incinta: di questo è accusato il 26enne di Messina oggi agli arresti domiciliari. A denunciare è stata la donna. L’uomo deve rispondere del reato di maltrattamenti in famiglia.

Eseguita dai poliziotti delle Volanti l’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Messina, nei confronti di un ventiseienne messinese. L’uomo è ritenuto responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia ai danni della convivente. Le indagini, coordinate dall’Autorità Giudiziaria, hanno avuto inizio il mese scorso a seguito di intervento dei poliziotti delle Volanti presso l’abitazione della coppia.

La vittima, esasperata e spaventata, aveva chiesto l’intervento della Polizia di Stato quando l’uomo, in preda ad un’insana gelosia, non aveva esitato a distruggere suppellettili e effetti personali.

Dalle indagini è emerso che l’episodio non costituiva un caso isolato e che da tempo l’uomo maltrattava la convivente anche in stato di gravidanza e in presenza dei figli minori, alternando minacce e insulti ad un atteggiamento autoritario.

Plurimi gli episodi di violenza fisica che hanno confermato le responsabilità dell’uomo e portato alla citata misura cautelare.

FONTE: Questura di Messina

(252)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.