Litiga con l’amico della ex e lo accoltella. In manette un 48enne

destro sebastiano copia

La Polizia ha fatto luce su un ferimento avvenuto il 12 settembre scorso, nelle vicinanze di Villa Dante. In quell’occasione, un uomo era stato trovato riverso a terra, accoltellato, e in evidente stato di ubriachezza. Lo stesso non aveva saputo fornire alcuna informazione sulle fattezze del suo aggressore, l’unica cosa che diceva di ricordare — dichiarano gli inquirenti — era che si trattasse di un giovane a lui sconosciuto. A questo punto, vengono avviate indagini a tutto tondo per risalire al responsabile dell’aggressione.

 

Il giorno seguente, 13 settembre, la svolta, una donna contatta il 113 e dichiara di conoscere il nome dell’aggressore: si tratterebbe di Sebastiano Destro, 48 anni, già sottoposto alla misura della sorveglianza speciale.

 

Destro avrebbe avuto una relazione con la donna in questione che avrebbe chiamato telefonicamente la sera del 12 Settembre scoprendola, nei pressi dei giardinetti comunali, in compagnia di un amico, la vittima.

 

Secondo le ricostruzioni degli investigatori, le motivazioni riconducibili al gesto sono futili: Destro avrebbe prima litigato al telefono con l’amico e poi raggiuntolo lo avrebbe affrontato, armato di coltello, e ferito all’addome. Dopo 15 giorni di ricovero la vittima, dimessa dall’ospedale, avrebbe confessato. La ricostruzione della dinamica degli avvenimenti, i riscontri acquisiti sul posto e le dichiarazioni dei protagonisti della vicenda hanno portato al quarantottenne arrestato ieri sera dai poliziotti delle Volanti.

 

Destro è stato trasferito al carcere di Gazzi poiché ritenuto responsabile dei reati di tentato omicidio aggravato e violazione degli obblighi inerenti la misura di prevenzione della sorveglianza speciale.

 

(57)

Categorie

Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *