Sequestrano in casa due coniugi e ne svaligiano la gioielleria. Indagano i Carabinieri

Pubblicato il alle

1' min di lettura

carabinieriI Carabinieri della Compagnia di Taormina e della Stazione di Letojanni indagano sulla rapina avvenuta ai danni di una gioielleria di Letojanni. Dai primi accertamenti emerge che, intorno alle 20.30 di ieri, cinque malviventi travisati da passamontagna, due dei quali armati di pistola, si sono appostati vicino a un’abitazione di una zona periferica del luogo, dove hanno aggredito, al loro rientro, il proprietario 69enne, gestore della gioielleria, e la moglie 57enne. Condotti i coniugi all’interno dell’abitazione, i cinque si sono fatti consegnare le chiavi della gioielleria e la combinazione della cassaforte. A questo punto, tre malviventi sono rimasti a guardia dei due coniugi, rapinandoli dei gioielli di famiglia presenti nell’abitazione, mentre gli altri due,  recatisi nella gioielleria hanno sottratto preziosi per un valore complessivo ancora da quantificare. Portata a termine la rapina, i cinque uomini hanno legato le due vittime col nastro adesivo e le hanno rinchiuse nel bagno, intimando di non uscire, quindi sono fuggiti facendo perdere le tracce. I coniugi dopo essersi liberati hanno chiamato il 112, segnalando l’accaduto. I Carabinieri intervenuti sul posto, li hanno accompagnati in una postazione del 118, dove i sanitari hanno riscontrato loro delle ecchimosi sul volto. Sulla vicenda sono in corso ulteriori accertamenti dei Carabinieri, per risalire all’identità dei malfattori.

(48)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.