Le amputano la gamba e muore. Otto medici del Papardo indagati

Pubblicato il alle

1' min di lettura

papardoLa Procura di Messina ha aperto un’inchiesta per la morte di una donna, Maria Miduri, 57 anni, deceduta lo scorso 12 gennaio all’ospedale Papardo. Per questo caso risultano indagati, come atto dovuto, otto medici. Alla fine di novembre la donna era stata operata per una fistola alla gamba destra, presso una clinica privata. L’intervento era riuscito e la donna era stata dimessa. Il 7 gennaio aveva pero’ accusato forti dolori all’altra gamba, quella che non era stata operata, e si era recata al pronto soccorso dell’ospedale Papardo. Il giorno seguente viene dimessa, secondo quanto hanno denunciato i familiari, con una diagnosi di lombosciatalgia. La sera del 10 gennaio, in preda a nuovi dolori, era tornata in ospedale e ricoverata nel reparto di chirurgia vascolare, dove il giorno seguente le era stata diagnosticata una cancrena gassosa. Era stata operata d’urgenza e aveva subito l’amputazione della gamba. La sera del 12 gennaio è morta. Domani il magistrato conferira’ l’incarico per l’autopsia.

(54)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.