L’anziano dorme e il domestico preleva 15mila euro dal suo conto

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Avrebbe sottratto oltre 15mila euro all’anziano per cui lavorava Ismaele Scaffidi, 23 anni, impiegato come domestico in casa di un pensionato, Antonino Merlo a Gioiosa Marea.

Scaffidi avrebbe approfittato del suo ruolo e avrebbe carpito il codice pin della carta bancomat all’anziano, prelevando, pare, durante i periodi in cui Merlo riposava, un totale che ammonta a circa 15.200 euro.

Pare, inoltre, che si sia impossessato anche di un orologio d’oro.

Il Sostituto Procuratore di Patti, Maria Milia, ha disposto la citazione diretta a giudizio: Scaffidi dovrà comparire davanti al giudice monocratico del Tribunale di patti il prossimo 10 settembre.

(845)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.