stalking

La perseguita e incendia l’auto della madre. 33enne arrestato per stalking

Pubblicato il alle

1' min di lettura

stalkingUna storia che va avanti da circa un anno. Una coppia che scoppia e uno dei due perseguita l’altro. In questo caso, lui non dà pace alla sua ex, le invia messaggi telefonici di minaccia, la pedina e le fa scenate di gelosia anche davanti agli amici, le danneggia lo scooter e le ruba il casco e da ultimo dà fuoco all’automobile della madre della ragazza. Ieri, i Carabinieri della Stazione di Rocca di Capri Leone hanno arrestato il 33 enne di Capo d’Orlando, incensurato, responsabile dei reati di atti persecutori-stalking e danneggiamento seguito da incendio.

Dopo alcuni mesi di relazione, lei minorenne all’epoca dei fatti, i due si lasciano e lui inizia a ossessionarla con  molestie, minacce, pedinamenti, appostamenti, che creano ansia e paura nella vittima, fino a spingerla a cambiare le proprie abitudini di vita.

Il culmine di questa storia si raggiunge quando lui decide di dar fuoco all’automobile, a notte fonda, senza che nessuno se ne accorga. A questo punto, la ragazza decide di denunciare la sua situazione ai Carabinieri.

Visionate le immagini dei sistemi di videosorveglianza, i militari scoprono cha ad appiccare l’incendio era stato proprio l’ex ragazzo. Per il 33enne sono scattati gli arresti domiciliari.

(105)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.