Il TdL annulla l’ordinanza che aveva portato in carcere i due fratelli Milanese

tribunalemessina bellaIl Tribunale della Libertà, accogliendo l’istanza avanzata dall’avvocato Daniela Chillè, ha disposto la scarcerazione di Antonino Milanese e gli arresti domiciliari per Domenico Milanese. Entrambi, fratelli, erano finiti dietro le sbarre del carcere di Gazzi lo scorso 13 novembre, accusati di rapina, estorsione, lesioni aggravate e danneggiamento.
Secondo l’accusa, i due fratelli avevano preso di mira il
titolare, e la sua famiglia, di un esercizio commerciale a Villaggio Aldisio.
Lo scorso aprile- sostiene l’accusa – uno dei due arrestati si era presentato al chiosco gestito dalle vittime e dopo aver ordinato una vaschetta di gelato al momento di pagare aveva aggredito il gestore con calci e pugni.
Ma non era ancora finita, un altro giorno, il chiosco era stato rapinato, sempre ad opera dei due fratelli- secondo accusa.
Poi, anche la richiesta di 3mila, che sarebbe stata avanzata da Domenico Milanese al titolare del chiosco, o in alternativa di denunciare all’assicurazione un falso incidente in loro favore.
Infine, a detta dell’accusa, non sarebbero mancate minacce e lesioni nei confronti del titolare e di un suo familiare.
La polizia aveva arrestato i due fratelli Milanese, adesso il Tribunale del Riesame ne scarcera uno e dispone i domiciliari per l’altro.

 

(58)

Categorie

Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *