Il Csm punta i riflettori sul Pg Franco Cassata. Si valuta la sua compatibilità territoriale

cassataLa carica di Procuratore generale della Corte d’Appello di Messina, per Franco Cassata, è compatibile con il territorio? Della questione se ne occuperà il Csm. Lo farà valutando la posizione del magistrato, attraverso due procedimenti aperti per incompatibilità ambientale, entrambi in trattazione davanti alla prima commissione del Consiglio superiore della magistratura. Entrambi legati al figlio del Pg, Nello Cassata. Il primo riguarda il ruolo che quest’ultimo svolge nello stesso ambito giudiziario del padre.
Al proposito, Nello Cassata, nominato difensore in 11 procedimenti penali, ha reso noto di avere rinunciato agli incarichi.
L”altro procedimento sul quale il Csm è al lavoro riguarda la vicenda giudiziaria che vede indagato il figlio del magistrato. La Procura di Barcellona, nell’ambito di una inchiesta su truffe assicurative, ipotizza per Nello Cassata il reato di associazione a delinquere finalizzata ad una serie di truffe assicurative. Questi, dunque, i due procedimenti al vaglio del Csm. Ma non è escluso che il Consiglio Superiore della Magistratura, nella sua valutazione, tenga conto anche della recente condanna al pagamento di una multa inflitta al Pg Franco Cassata, accusato di diffamazione aggravata nell’ambito della vicenda Parmaliana.

(70)

Categorie

Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *