Gente in spiaggia e una discarica abusiva: l’esito dei controlli di domenica a Messina

controlli della polizia municipale durante l'emergenza coronavirusGente in spiaggia e una discarica abusiva lungo il torrente Santo Stefano: è questo quanto rilevato nella mattinata di domenica dalla Polizia Municipale di Messina durante i controlli effettuati nella mattinata di ieri che hanno portato a multe salate per diverse persone.

A coadiuvare i servizi di controllo da terra, quelli per via aerea effettuati con l’uso del drone a disposizione del Corpo di Polizia Municipale. Le attività di monitoraggio, cui hanno partecipato anche gli assessori Salvatore Mondello, Dafne Musolino ed Enzo Caruso, si sono concentrate in particolare sulle spiagge di Messina, da Nord a Sud.

In una nota, il Comune di Messina segnala che durante queste attività la Polizia Municipale ha individuato e multato diverse persone che, recandosi in spiaggia, avrebbero infranto il divieto di passeggio sul litorale disposto con ordinanza sindacale. Le immagini catturate dal drone hanno invece permesso di individuare una discarica abusiva lungo il torrente Santo Stefano. L’area è stata così sequestrata contestando specifici reati ambientali.

Nello specifico, sono state sottoposte ai controlli, lungo il litorale Nord, le seguenti zone: da Capo Peloro a Mortelle, Rodia e San Saba. Le quattro persone sottoposte ad accertamenti in quest’area hanno potuto dimostrare la legittimità dello spostamento. Il monitoraggio ha interessato, per quel che riguarda la riviera Sud, le aree di Santa Margherita, Briga discesa Ponte Schiavo, Santo Stefano Medio, Galati Marina e Tremestieri in corrispondenza del Porto Commerciale.

(2727)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *