Floresta. Medico legale e Ris al lavoro per dare un nome al corpo trovato nel bosco

boscoNon è ancora stato identificato il corpo rinvenuto ieri, nel tardo pomeriggio, in avanzato stato di decomposizione, nel bosco di Floresta. Questa mattina, sul posto il medico legale e il Ris, Reparto Investigazioni scientifiche dei Carabinieri, sono al lavoro per stabilire se, in effetti, si tratti di una donna, così come si era ipotizzato.

Da quel poco che è possibile riconoscere — del cadavere sono rimaste parzialmente intatte solo le gambe — tutto lascia supporre che quelli rinvenuti siano i resti di una donna.

Tra le scomparse di cui recentemente la cronaca si è occupata, le due che saltano più all’occhio sono quella della badante ucraina 65enne, Antonyna Kuyatkovska, che lavorava in quella zona, scomparsa il 30 novembre scorso; quella della 27enne di Rometta, Provvidenza Grassi, commessa di un supermercato, della quale non si hanno più notizie dallo scorso 10 luglio.

La prima sembrerebbe esclusa, poiché il  cadavere rinvenuto appartiene con molta probabilità a una donna giovane. Ma è ancora tutto da stabilire, i Carabinieri vanno cauti in attesa del momento dell’identificazione per avere indizi più precisi. Il corpo è stato ritrovato da una pattuglia di operatori della Forestale, impegnati in un servizio antibracconaggio che, nel tardo pomeriggio di ieri, ha immediatamente avvisato i Carabinieri. 

(68)

Categorie

Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *