Detenuto aggredisce poliziotti penitenziari. Osapp: “Aumentare il personale”

Pubblicato il alle

2' min di lettura

“Nuova aggressione ai danni della Polizia Penitenziaria nelle carceri siciliane. Questa volta è stato il turno dell’Istituto di Barcellona P.G. in provincia di Messina.” A darne notizia è il Segretario Generale Aggiunto dell’Osapp, Domenico Nicotra, che rende rende nota la dinamica di quest’ultima aggressione a causa della quale due Ispettori di Polizia Penitenziaria sono stati accompagnati per le necessarie cure al vicino Ospedale. Uno dei due Ispettori, quello le cui condizioni sono più gravi, è stato morso in tre punti diversi del corpo.

“Il detenuto con seri problemi psichiatrici, – continua Nicotra – non voleva che gli venisse somministrata la terapia medica quotidiana e pertanto si è reso necessario che la Polizia Penitenziaria, tra cui appunto  i due Ispettori, facessero ingresso nella cella per cercare di far ragionare il detenuto e rappresentargli l’importanza della terapia medica che doveva essere somministrata”.

“Alla vista degli uomini in divisa del Corpo di Polizia Penitenziaria il detenuto in questione si è scagliato contro di essi e si è reso necessario l’intervento di altro personale per riportare l’ordine a la disciplina all’interno del reparto”.

“La recente aggressione – prosegue il sindacalista dell’Osapp – dovrebbe far riflettere la Direzione ed il Comando dell’Istituto Barcellonese sulla necessità che la sicurezza penitenziaria e del personale che vi opera dovrebbe essere sicuramente più importante dal dover, invece, a tutti costi ridurre il personale in servizio per risparmiare qualche ora di lavoro straordinario”.

“Speriamo – conclude Nicotra – che in futuro non abbiano a ripetersi simili episodi”.

(224)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.