Curiosità. Alla gola non si comanda: irlandese arrestato, in America, per un cannolo siciliano

cannoloLa vicenda, anche se tanto lontana da noi, è troppo “ghiotta” per non riprenderla. E poi, comunque, da siciliani ci riguarda. Succede a Boston. Robert McTernan, irlandese di 25 anni, è lì per una vacanza di 15 giorni. A un tratto, nella vetrina di una pasticceria del quartiere italiano vede un vassoio colmo di …..cannoli siciliani. Irresistibile, lo assale la voglia di quel cremoso oggetto del desiderio. Robert “il goloso” estrae un coltello e, minaccioso, lo mette sotto il naso dell’impiegato. Ecco, noi non sappiamo se esiste la versione inglese della italica frase, ma ci piace supporre che l’irlandese, più o meno, abbia detto così: “ O il cannolo o la vita”. Nessun dubbio, ovvio, per il pasticcere, che tra le due opzioni ha scelto la prima e gli ha consegnato la prelibatezza siciliana. Cannolo in mano, Robert si è ritirato in cucina per gustarlo. E lì che lo ha arrestato la polizia, chiamata dall’impiegato.  All’udienza di convalida dell’arresto McTernan si è dichiarato non colpevole. Gli è stata concessa una cauzione di 2000 dollari e gli è stato ordinato di consegnare il passaporto.  Che dire a Robert McTernan? Che a Messina, con soli due euro, trovava il cannolo (sicuramente più buono di quello di Boston)…… e poteva tornarsene in Irlanda quando voleva.

(57)

Categorie

Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *