Criticità elevata per lo Stromboli. Riunione in Prefettura

Pubblicato il alle

1' min di lettura

stromboliRiunione, stamani,in Prefettura, per fare il punto della situazione e stabilire il da farsi alla luce dello stato di criticità elevata, dallo scorso 10 gennaio, dello Stromboli.
Uno stato allo studio del Dipartimento di Protezione Civilem che da giorni, orrmai, segue con attenzione l’evoluzione dei fenomeni registrati negli ultimi giorni sul vulcano Stromboli. Ieri, sull’isola, sono arrivati tecnici con il compito di verificare l’attività del vulcano.
Il Centro funzionale centrale per il rischio vulcanico del dipartimento aveva diramato l’avviso di criticità elevata, già lo scorso 10 gennaio, quando, per un trabocco lavico, blocchi incandescenti cominciarono a rotolare giù lungo la Sciara del Fuoco. Fu inoltre registrato un progressivo aumento dell’attività vulcanica sui crateri sommitali e del tremore vulcanico, cui è seguita deformazione del suolo nella parte sommitale del vulcano. Inoltre l’emissione di cenere e vapori che hanno raggiunto diverse centinaia di metri di altezza. E poi frane. L’attività dello Stromboli preoccupa gli esperti.

(72)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.