Corsi d’oro. Il gip autorizza il sequestro di beni per 5 milioni. Lunedi gli interrogatori

tribunale-MeNei prossimi giorni via ai sequestri, da parte di Polizia e Guardia di Finanza, di beni riconducibili a 15 tra gli indagati nell’inchiesta Corsi d’oro. E si parla di sequestri per cinque milioni di euro. Sarebbe questo il totale delle somme guadagnate illecitamente. A dare l’ok al sequestro è stato il gip De Marco, su richiesta della Procura. Nello specifico il sequestro riguarderà: 733mila euro per l’onorevole Francantonio Genovese, 119mila euro per la moglie, Chiara Schirò, 81.920 euro per l’onorevole Francesco Rinaldi, 681.350 euro per l’ex consigliere comunale Elio Sauta e 53.000 mila per Melino Capone. Sequestri di beni saranno eseguiti anche nei confronti di alcune società.
Lunedi saranno interrogati dal Gip De Marco i tre collaboratori di Genovese ed il commercialista finiti agli arresti domiciliari: Roberto Giunta, Domenico Fazio, Salvatore Lamacchia ed il commercialista Stefano Galletti.

(51)

Categorie

Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *