Condannato a 5 anni di reclusione rapinatore seriale

Pubblicato il alle

1' min di lettura

tribunale-MeIl Gup Salvatore Mastroeni ha condannato a 5 anni e 1 mese di reclusione Angelo Priolo, accusato di rapina. Lo scorso novembre, Priolo, già detenuto al carcere di Gazzi per una rapina compiuta ai danni di un’anziana, fu raggiunto da nuova ordinanza custodiale.
Per la polizia era anche responsabile di due rapine messe a segno lo scorso 17 settembre, quando Priolo si sarebbe introdotto con l’inganno all’interno di negozio compro oro di via Consolare Pompea. Con due grossi candelabri in mano, il malvivente chiese al titolare se volesse acquistarli. Occorreva valutarli e quindi vederli da vicino, ma non passavano dalla feritoia. Il titolare aveva aperto la porta consentendo così al rapinatore di spianargli una pistola in faccia e portare a segno il colpo: 4mila euro il bottino.
Sempre Priolo – secondo l’accusa – pochi giorni dopo, il 21 settembre, aveva rapinato una sala giochi del centro cittadino. A viso scoperto. Filmato dalle telecamere poste a sorveglianza fu identificato. Oggi per lui la condanna a 5 anni. Il Pm, Aleessia Giorgianni, aveva chiesto una pena di 6 anni. Ha difeso l’avvocato Massimo Marchese

(69)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.