Caso Scajola. Chiara Rizzo apprende dalla stampa di essere indagata. La nota del difensore

chiara rizzoE’ di oggi la notizia dell’arresto dell’ex ministro Claudio Scajola, accusato dalla magistratura di Reggio Calabria di stare organizzando l’allontanamento da Dubai di Amedeo Matacena, che nella città degli emirati arabi si era rifugiato per sottrarsi ad una condanna a 5 anni di reclusione. Sempre di oggi è la notizia che l’inchiesta vede coinvolta anche Chiara Rizzo, messinese, moglie di Matacena, imprenditore calabrese figlio dell’omonimo che diede inizio alla navigazione privata sullo Stretto di Messina.
Chiara Rizzo, attraverso i suoi legali, avvocati Bonni Candido e Carlo Biondi, si dichiara certa di riuscire a dimostrare la sua estraneità ai fatti.

Riceviamo e pubblichiamo:

Questa mattina, la Sig.ra Chiara Rizzo, ha appreso da notizie di stampa che sarebbe oggetto di una misura cautelare emessa nei suoi confronti dal gip presso il tribunale di Reggio Calabria.

In questo momento la Sig.ra Rizzo si trova all’estero – per un viaggio programmato da tempo – e non conosce il contenuto di detto provvedimento.

Ci siamo sentiti telefonicamente più volte e la stessa mi ha inviato la nomina quale suo difensore (congiuntamente al collega Carlo Biondi del Foro di Genova) che domani depositerò personalmente alla Procura di Reggio calabria.

La nostra cliente non ha nessuna intenzione di sottrarsi alla Giustizia italiana ed anzi- ove le notizie di stampa risulteranno confermate -intende difendersi provando la correttezza delle proprie condotte.

Domani, dopo il deposito della nomina, ci sentiremo ancora per i dettagli del suo rientro in Italia, finalizzato a mettersi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Quali suoi difensori, il collega Biondi ed io abbiamo avuto il mandato di rappresentare agli organi di stampa che la Sig.ra Rizzo è certa di poter dimostrare che le accuse mossegli ( così come risultano diffuse su Internet) sono frutto di equivoci che la stessa certamente sarà nelle condizioni di chiarire.

Avvocato Bonaventura Candido

(45)

Categorie

Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *