Botte da orbi per una donna. Santa Teresa Riva diventa ring per una rissa tra messinesi e catanesi

rissaChe tra messinesi e catanesi non corra buon sangue è cosa risaputa, ma per chi l’avesse dimenticato è bastata la maxi-rissa che ha coinvolto una decina tra “vicini di isola” a ricordarlo: a farne le spese un lido di Santa Teresa Riva. Due “rappresentanze” dell’una e l’altra città si sono incontrate, e scontrate, nella notte tra venerdì e sabato scorsi all’interno del lido. Dal componente di una delle “compagini” pare sia partito un apprezzamento nei confronti di una ragazza dell’altro gruppo. E’ stata la miccia.
Probabilmente ubriachi, tra messinesi e catanesi sono cominciati gli insulti e poi le scazzottate. Intervenuti i buttafuori del locale, la calma è stata riportata, ma per poco. Sbattuti fuori dal lido i partecipanti alla rissa, infatti, gli animi si sono riaccesi, e giù ancora botte da orbi, e stavolta anche con l’utilizzo di ogni oggetto contundente raccattato: i più pericolosi i bastoni degli ombrelloni presi in spiaggia. Insomma, per mettere pace tra messinesi e catanesi sono occorse tre pattuglie di carabinieri, arrivate dalle due stazioni di Santa Teresa e Giardini e dalla Compagnia di Taormina. Tutti sono stati denunciati per rissa e schiamazzi. Per una ragazza, che cadendo ha battuto la testa ed è svenuta, è stato neecessario il trasporto all’ospedale di Taormina.

(68)

Categorie

Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *