Aveva sparato al fratello e si era nascosto nei boschi. Arrestato pastore 60enne

elicottero_carabinieriForse sentendosi braccato nei boschi nebroidei, in cui si era  nascosto, si è presentato al Comando Stazione di San Fratello, accompagnato dal proprio legale.

I fatti per cui l’uomo, 60 anni, di San Fratello, si era reso irreperibile, risalgono al 2 luglio scorso quando, pare, esplose tre colpi di arma da fuoco nei confronti del fratello 63enne e di un altro uomo di 23 anni. Si era poi dato alla fuga nascondendosi nei fitti boschi della zona.

Incessantemente ricercato dai Carabinieri che avevano fatto  ricorso ad unità cinofile ed elicotteri, l’uomo, sentendosi accerchiato,  si è presentato spontaneamente dai Carabinieri.

Dalla ricostruzione dei Carabinieri, il 60enne  in una località boschiva di San Fratello denominata “Passo dei Tre”,  aveva esploso, utilizzando una doppietta, tre colpi di fucile all’indirizzo del ragazzo e del proprio fratello. Futili i motivi: l’uomo, pare, volesse impedire di liberare due cavalli in un’area recintata di comproprietà dei fratelli. La proprietà era un tempo gestita dai genitori, ora deceduti, e proprio per questa proprietà erano nati dissapori che non consentivano di ripartire l’eredità tra i fratelli.

Dopo avere esploso i tre colpi di fucile, il 60enne si era dato alla macchia e, da esperto pastore, aveva tenuto testa ai militari dell’Arma. Di ieri la decisione di costituirsi  e di consegnare la doppietta con matricola abrasa.

L’uomo dovrà rispondere di tentato omicidio e di porto d’arma clandestina.

(229)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *