Appalti e tangenti: in primo grado la condanna, assolti in appello due boss

tribunalemessina bellaLa corte d’appello ha assolto l’ex boss dei “mazzarroti” Carmelo Bisognano, da diverso tempo collaboratore di giustizia, e Carmelo D’Amico, considerato uno dei boss dei Barcellonesi, nel processo di secondo grado dell’operazione antimafia Sistema. L’indagine della squadra mobile era scaturita dalle dichiarazioni dell’imprenditore barcellonese Maurizio Sebastiano Marchetta che aveva raccontato il sistema delle estorsioni che regolava gli appalti e le tangenti nel barcellonese. Estorsioni che riguardavano ogni tipo di appalto nel periodo compreso tra il 1998 e fino al 2008. In primo grado, nel giudizio abbreviato, D’Amico era stato condannato a 10 anni ed otto mesi mentre Bisognano a 7 anni e 10 mesi. Il sostituto procuratore generale Scaramuzza, aveva chiesto la conferma della sentenza di primo grado. La corte d’appello e’ invece arrivata all’assoluzione.

(62)

Categorie

Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *