sentenza

Anestesista condannato per la morte di un neonato. Assolti due medici

Pubblicato il alle

1' min di lettura

sentenzaIl processo per la morte di un neonato, avvenuto al policlinico nel 2005, si è concluso con due assoluzioni ed una condanna. Sentenza del giudice monocratico Bruno Sagone nei confronti di  tre medici accusati di omicidio colposo. Condannato a due anni l’anestesista Giovanni Maria Pino. Assolti: Carmela Caruso,  medico di turno del pronto soccorso ostetrico e Silvia Russo, medico specializzando di ginecologia ed ostetricia. Stabilita anche una provvisionale di 200mila euro per i genitori del bambino. Il pm Alessia Giorgianni aveva chiesto la condanna a 2 anni. Il 16 settembre 2005 una donna partorì al policlinico, con intervento Cesareo. Il 22 ottobre 2005, dopo 40 giorni, il bambino  morì ” per enfisema  interstiziale persistente da sofferenza fetale insorta durante il travaglio del parto a causa di minaccia di rottura dell’utero della madre”. I familiari denunciarono i medici e, 7 anni e mezzo dopo, è arrivata la sentenza. La parte civile è stata rappresentata dagli avvocati Daniela Chillè e Carmelo Scillia.

(102)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.