Alla guida sotto l’effetto di alcol e droga: cinque denunce nel messinese

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Nove denunce, quattro persone segnalate come assuntori di droga: questo il bilancio dei controlli eseguiti dai Carabinieri a Milazzo nei giorni scorsi. Tra i reati contestati, la guida sotto l’effetto di alcol e droga, il porto di armi od oggetti atti ad offendere. 

Nel fine settimana i Carabinieri della Compagnia di Milazzo hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio, finalizzato alla prevenzione ed al contrasto dell’illegalità diffusa, al controllo dell’osservanza delle prescrizioni di legge da parte delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale, nonché al contrasto dei reati in materia di stupefacenti, I militari dell’Arma hanno attuato diversi posti di controllo alla circolazione stradale, nel corso dei quali hanno deferito in stato di libertà:

  • quattro persone per guida sotto l’influenza di alcool, poiché, controllati alla guida delle proprie autovetture e sottoposti all’accertamento tramite etilometro, sono risultati positivi con tassi alcolemici ben superiori ai limiti previsti;
  • una persona per rifiuto di sottoporsi all’alcoltest, poiché, controllata alla guida della propria autovettura ed invitata a sottoporsi al previsto accertamento, si è opposta;
  • una persona per guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti, poiché, a seguito di sinistro stradale, veniva sottoposto ai previsti accertamenti, risultando positivo;
  • tre persone per porto di armi od oggetti atti ad offendere, perché trovate in possesso di coltello senza giustificato motivo.

Inoltre 4 persone sono state segnalate alla Prefettura di Messina quali assuntrici di stupefacente, poiché trovate in possesso di modiche quantità di marijuana, cocaina e hashish, detenute per uso personale. La droga sequestrata è stata inviata al Reparto Carabinieri Investigazioni Scientifiche di Messina per le analisi di laboratorio.

Nel corso dei servizi sono state sottoposte a controllo 154 vetture e 307 persone, di cui 27 nel proprio domicilio in quanto aventi misure privative della libertà personale. Inoltre sono state elevate diverse sanzioni relative al codice della strada, tra cui la mancanza di copertura assicurativa, di documenti di guida e di revisione, il mancato uso delle cinture di sicurezza e del casco protettivo, le omesse revisioni e l’uso del cellulare alla guida.

FONTE: Legione Carabinieri Sicilia – Comando Provinciale di Messina

(145)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.