Alì Terme. Soprusi a un compaesano: in manette un pastore

Pubblicato il alle

1' min di lettura

tn rasconàantoninoNella tarda mattinata di ieri, i Carabinieri di Alì Terme hanno arrestato Antonino Rasconà, nato ad Alì, 53 anni, pastore, già noto alle Forze dell’Ordine, poiché ritenuto responsabile di violenza privata, danneggiamento, porto abusivo di arma da punta e taglio e lesioni personali. Rasconà avrebbe tenuto una serie di comportamenti intimidatori nei confronti di un 39enne circolando liberamente con la sua moto-ape nella proprietà di quest’ultimo e costringendolo a tollerare che gli animali del suo gregge pascolassero liberamente nel fondo di sua proprietà. Rasconà — secondo quanto rilevato nelle indagini — avrebbe minacciato il 39enne colpendo con un’ascia l’auto sulla quale viaggiava, causando la rottura del parabrezza e procurando un taglio alla mano alla vittima. Il pastore si trova ora agli arresti domiciliari.

(90)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.