Alberi alti e folti invadono le strade e sovrastano i palazzi di Via Catania e non solo. Minutoli (III circoscrizione) chiede un intervento

Pubblicato il alle

2' min di lettura

DSCF4868Continua “l’emergenza alberi” a Messina. In più parti della città, gli alberi sono cresciuti a dismisura ostacolando persino il passaggio delle macchine e creando disagi ai pedoni. Le ultime lamentele si sono registrate dagli abitanti di Via Catania, dove negozianti e residenti convivono con i rami che in qualche punto raggiungono l’altezza uomo con notevoli pericoli per i passanti. La situazione non è migliore sul Viale Europa, nel controviale a sud a monte dell’Ospedale Piemonte, dove alberi altissimi e molto folti rischiano di crollare sulle auto in sosta. Stessa situazione a Fondo Fucile, dove nessuno interviene per sfoltire gli alberi che stanno invadendo le case. Ma oltre ai pericoli, gli alberi sono un habitat speciale per insetti vari e, in qualche caso, anche per grossi ratti che possono risalire il tronco arrivando fino ai piani alti dei palazzi. «A seguito delle continue segnalazioni ricevute da parte dei residenti e dei titolari delle attività commerciali insistenti sulla Via Catania – scrive in una nota Massimiliano Minutoli, consigliere della III circoscrizione −, dopo aver effettuato un sopralluogo e tenuto conto che una medesima richiesta era già stata avanzata all’Assessorato Arredo Urbano senza alcun riscontro, chiedo al Dirigente del Dipartimento Area Coordinamento Tecnici Ing. A. Amato di voler predisporre un intervento di potatura degli alberi cresciuti a dismisura, che stanno invadendo le abitazioni di Via Catania creando pericolo per i pedoni in quanto, in alcuni punti, i rami sono ormai cresciuti anche verso il basso raggiungendo l’altezza uomo». Poco tempo fa, l’emergenza si era presentata in particolare nelle vie vicine al Giardino Corallo dove, tuttora, gli alberi stanno invadendo le strade rendendo difficile il passaggio a piedi e in auto.

(123)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.