Aggredì un fotografo a Lipari: chiesto il rinvio a giudizio di Naomi Campbell

Pubblicato il alle

1' min di lettura

naomi campbellEssere picchiati da una donna, per un uomo, non deve essere una storia da raccontare in giro, ma se la donna in questione si chiama Naomi Campbell ed è nota, oltre che per le sfilate in passerella con due gambe più lunghe della stessa corsia, anche per la violenza delle sue reazioni, la storia va raccontata, anzi, denunciata. Lo ha fatto Gaetano Di Giovanni, fotografo di Lipari, che proprio nella piazzetta della più grande delle Eolie, nel luglio 2009, si era “permesso” di scattare alcune foto alla Top Model. Mal gliene colse: immediata la reazione della “pantera” che con una “zampata” gli procurò graffi ad un occhio. Refertato, Di Giovanni ha avuto una prognosi di 3 giorni. Ha denunciato la Campbell, nei cui confronti è scattato il procedimento penale per il reato di lesioni personali. Adesso il sostituto procuratore Francesco Massara ha chiesto per  lei il rinvio a giudizio. Il 4 dicembre Naomi Campbell dovrà comparire davanti al giudice della sezione distaccata del tribunale delle Eolie.

(40)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.