Attentato in Congo, bandiere a mezz’asta al Comune di Messina in segno di lutto

luca attanasio, vittorio iacovacci, mustapha milamboBandiere a mezz’asta oggi al Comune di Messina in segno di cordoglio per l’uccisione dell’ambasciatore italiano nella Repubblica democratica del Congo, Luca Attanasio, del carabiniere della sua scorta, Vittorio Iacovacci, e dell’autista che li accompagnava, Mustapha Milambo.

I tre sono morti ieri, lunedì 22 febbraio 2021, a Goma (nella parte orientale della Repubblica Democratica del Congo) a seguito di un attentato terroristico. Secondo le ricostruzioni, l’ambasciatore Luca Attanasio e il carabiniere della sua scorta sarebbero stati rapiti mentre erano a bordo di un convoglio dell’ONU e poi uccisi. A perdere la vita, anche l’autista che li accompagnava, Mustapha Milambo.

Il presidente dell’ANCI (Associazione nazionale comuni italiani) Antonio Decaro ha lanciato un appello ai sindaci d’Italia, un gesto di solidarietà : «È a nome di tutti gli italiani, per onorare la memoria di questi uomini e il lutto che ha colpito le loro famiglie, che chiedo a tutti i Sindaci italiani di esporre le bandiera a mezz’asta, domani (oggi, ndr). Sull’esempio di quanto deciso dal Sindaco di Limbiate, il Comune in cui Attanasio era nato, e associandoci all’intenzione di tutti i rappresentanti delle istituzioni nazionali, manifestiamo insieme, come un’unica comunità, la nostra partecipazione alle famiglie che hanno perso i loro cari e la nostra appartenenza al Paese del quale Attanasio e Iacovacci erano leali servitori».

Oggi, quindi, il Comune di Messina terrà le bandiere a mezz’asta, in segno di cordoglio per la morte dei due italiani e di Mustapha Milambo.

(317)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *