Festival del Film per Ragazzi di Giardini Naxos: premiato anche Papa Francesco

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Premio Naxos – Cavalluccio Marino assegnato a Papa Francesco, al Sindaco Renato Accorinti, all’Amministratore Apostolico dell’Arcidiocesi di Messina, Luigi Benigno Papa, e al regista Daniele Lucchetti. Così si è conclusa la XXI edizione del Festival del Film per Ragazzi di Giardini Naxos.

“Queste le motivazioni – dichiara l’organizzazione in un comunicato – per il premio a Papa Francesco: Per avere dato una visione nuova della nostra casa comune e delineato un metodo per vivere con entusiasmo e gratitudine la fede in Dio Padre misericordioso e la fedeltà alla Chiesa e al successore di Pietro. Per la tenerezza con cui si rivolge ai più piccoli e ai più deboli e la sollecitudine ad accogliere ed approfondire le problematiche della famiglia, come luogo dove la vita è desiderata, accolta e custodita. Per l’impegno dato al servizio della pace e del dialogo fra i popoli e per essere faro di luce, di verità e di speranza, testimone lungimirante, uomo accanto agli uomini per far sentire nella sua carne la presenza viva di Gesù Cristo.

Il Cavalluccio Marino è stato ritirato da monsignor Luigi Benigno Papa, che nelle prossime settimane porterà in Vaticano la scultura realizzata dall’artista Turi Azzolina per recapitarla al Santo Padre. Lo stesso Amministratore Apostolico ha ricevuto il premio come rappresentante dell’Arcidiocesi di Messina, Lipari e Santa Lucia del Mela.

Il sindaco di Messina – continua il comunicato – è stato premiato dal primo cittadino di Giardini Naxos, Pancrazio Lo Turco, per il suo ruolo di educatore e propugnatore di libertà civili e legalità.

A Daniele Luchetti, regista del film ‘Chiamatemi Francesco – il Papa della gente’, la cui proiezione ha chiuso questa edizione del Festival, per aver saputo evidenziare con chiarezza cinematografica gli anni duri di formazione di Jorge Bergoglio e i tratti salienti della personalità del Santo Padre. Luchetti è intervenuto nel corso della serata con un collegamento Skype.

Nel corso dell’evento naxiota – conclude l’organizzazione del Festival – il premio era già stato assegnato al prof. Francesco Pira, docente di Comunicazione all’Università degli Studi di Messina, Paolo Rozera, Direttore Generale Unicef Italia, i registi del film “Asino vola”, Marcello Fonte e Paolo Tripodi, a Nino Genovese (giornalista e Segretario Regionale della Federazione Italiana Circoli del Cinema) e a don Fortunato di Noto, fondatore dell’associazione Meter Onlus.”

(89)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.