Al via “Spectacular, il circo della vita”. Parlano la coreografa e l’ideatore scenico

teatroLa Compagnia delle Arti Visive, metterà in scena “Spectacular, il circo della vita”con la direzione artistica di Brunella Macchiarella e Giuseppe Crupi. Uno spettacolo di Teatrodanza e Videoimmagine in cui i “danzattori” – e le immagini dietro di loro – incarnano alcuni  dei personaggi circensi e le loro dinamiche. Lo spettacolo debutterà mercoledi 16 novembre al Teatro Vittorio Emanuele con inizio alle 21.

A svelarci i dettagli, la coreografa Brunella Macchiarella e Giuseppe Crupi, ideatore scenico.

“La compagnia delle arti visive – spiega Brunella Macchiarella –  è un’associazione culturale che si occupa prevalentemente di formazione artistica nell’ambito della danza e dei suoi generi: classica, moderna, contemporanea,danza storie per bambini, cultura, scenografia, video-immagine. Lo spettacolo  nasce da un lavoro di sperimentazione, tenuto con danzatori e non danzatori dai 25 ai 55 anni, risultato di un laboratorio sperimentale basato sul recupero della gestualità di ogni giorno a cui abbiamo dato una dimensione più astrattiva, che è diventata coreografia.  E’ una rappresentazione prevalentemente di teatro – danza e ha proprio a che fare con l’umanità intesa come grande circo , il sottotitolo è, infatti , “il circo della vita” .  Altra caratteristica, o meglio particolarità,  è la video-immagine che si integra all’azione danzata, pertanto non funge da completamento, bensì ne spiega i significati. Inoltre grazie alla proiezione su velatino si crea un effetto tridimensionale tra luce di palco e personaggi. E’ stato interessante e faticoso prepararlo, ma ne è valsa la pena. Difficile anche il montaggio, avendo danzatori di varia  preparazione. Il gruppo di ballo è costituito da 11 persone, ed ogni corpo ha una propria possibilità espressiva”.

Il presidente dell’associazione, Giuseppe Crupi, ha aggiunto: “bisogna concepire il lavoro come una scommessa, quella di porsi su un piano diverso. C’è molto poco del linguaggio tradizionale della danza in questo spettacolo, perché qualsiasi gesto teatrale diventa danza. L’evento è dedicato a Peppe Luciani, attore e regista recentemente scomparso. La sua valigia, da noi ereditata,  sarà il perno di questo show”.

(178)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *