La Messana beffa il Pistunina e si riscatta

Punizione di PagliaroUna rete in pieno recupero regala tre punti d’oro alla Messana, che si impone al “Garden Sport” di Mili Marina e si aggiudica per 2-1 il derby contro il Pistunina. Buona prestazione dei giallorossi che, convincenti e determinati, interrompono la serie negativa di quattro sconfitte consecutive. Esordio fortunato per mister Michele Lucà che, alla prima sulla panchina della Messana, ottiene subito la vittoria grazie alle reti di Visconti e Molonia, dopo il pari di Ingemi.

Diverse le novità nella formazione schierata dal neo tecnico: in porta confermato Arrigo, mentre ridisegnata la linea difensiva con il capitano Lo Presti e il neo arrivato Mangano al centro, lo juniores, classe 1998, Salvatore Bruno (tra i migliori) a destra e Lo Surdo a sinistra. A centrocampo, subito in campo Cardia, con Libro, Molonia e Visconti e, in attacco, Costanzo e Pagliaro.

La Messana entra in campo decisa e la prima conclusione arriva dopo 20 secondi con Libro, che riceve palla al limite da Costanzo e calcia, ma la sfera finisce alta. Il Pistunina replica, al 12’, con un sinistro da fuori di Buda, a lato, mentre al 17’ Pagliaro ci prova su punizione dai 20 metri, palla alta sulla traversa. Le due squadre si affidano alle conclusioni dalla distanza: al 24’ la punizione di Ingemi è potente ma centrale e Arrigo blocca senza problemi, mentre al 33’ Costanzo serve Visconti, ma il suo destro di prima intenzione non trova lo specchio della porta. Immediato rilancio di Ingemi per Buda, che entra in area, ma non riesce a superare Arrigo che, in uscita, manda in angolo. Al 37’ ancora Costanzo cede a Libro che, da sinistra, crossa per Pagliaro ma, di testa, manda a lato. Gli ospiti chiudono in attacco e, al 45’, con una bella manovra corale sfiorano il vantaggio: apertura di Pagliaro per Libro, uno-due con Costanzo e destro dal limite che, però, finisce alto.

In avvio di ripresa si vede il Pistunina: al 51’ Minissale si avventa su un pallone e, dai 20 metri, calcia al volo di destro, ma la sua conclusione è alta. Poco dopo, tiro-cross da destra di Ginagò e Arrigo smanaccia in angolo. La Messana, invece, passa al primo affondo: al 55’ Libro avvia l’azione, cede a Costanzo che lancia Pagliaro; l’attaccante si coordina bene e con un sinistro a incrociare costringe Sanfilippo alla respinta, quindi, interviene Visconti che ribatte in rete: 0-1. Appena due minuti dopo, Ingemi risponde con una violenta punizione da oltre 20 metri; Arrigo vola e manda in corner. Al 60’, reciproche scorrettezze in area giallorossa tra Caldore e Mangano: l’arbitro punisce entrambi con il cartellino giallo, ma è il secondo per il difensore della Messana, che resta in dieci. Mister Lucà effettua subito un cambio e manda in campo Urso per Pagliaro e, poco dopo, anche Arena per Libro. I rossoneri spingono e, al 62’, Russo non arriva per un soffio sul cross basso di Ginagò, ma la Messana reagisce con il neo entrato Arena che, di testa su cross di Visconti, chiama Sanfilippo alla parata in due tempi. Al 72’, però, i padroni di casa ristabiliscono la parità: Ginagò serve Ingemi che, troppo libero al limite, manda la palla sul palo lontano e batte Arrigo. Due minuti dopo, Buda, con un tocco di sinistro da posizione defilata, manda fuori di poco, mentre al 75’, Visconti invita Costanzo alla conclusione ravvicinata, ma Sanfilippo para ancora. Sanfilippo. Un minuto dopo, sempre Visconti da destra, cross basso, ma Caldore anticipa tutti a pochi passi dalla linea di porta. Al 77’ il Pistunina sfiora il vantaggio con Ginagò, ma il suo potente sinistro si infrange sul palo e, all’86’, stessa sorte per il diagonale di Russo. All’87’ intervento falloso di Caldore e scatta il secondo giallo anche per il difensore: gara che si chiude in 10 contro 10. L’arbitro concede quattro minuti di recupero e la Messana ci crede fino all’ultimo: al 91’ Molonia, su punizione, manda alto di poco e, al 93’, lo stesso centrocampista calcia da fuori e trova la deviazione in angolo di Brancati. Dalla bandierina va Lo Surdo e ancora Molonia si inventa un destro al volo a incrociare che si infila alle spalle di Sanfilippo.

Una perla che regala il successo alla Messana, il secondo stagionale e il primo in trasferta, premiata al termine di una gara giocata con carattere e grinta. Risultato che permette ai giallorossi, pur ultimi, di salire a quota 7 e portarsi a tre lunghezze di distanza da Merì, Città di San Filippo del Mela e Sinagra. Tra una settimana, Lo Presti e compagni torneranno al “Marullo” per affrontare L’Iniziativa San Piero Patti.

Il tabellino

PISTUNINA-MESSANA 1-2

 Pistunina: Sanfilippo, Locorotondo (78’ D’Angelo), Oro (25’ Minissale), Arena D., Caldore, Russo, Ginagò, Brancati, Coppola (70’ De Francesco), Buda, Ingemi. All.: Miano

Messana: Arrigo, Bruno S., Lo Surdo, Molonia, Mangano, Lo Presti, Visconti, Cardia (82’ Nunnari), Pagliaro (61’ Urso), Costanzo, Libro (67’ Arena A.). All.: Lucà

Reti: 55’ Visconti (M), 72’ Ingemi (P), 93’ Molonia (M)

Arbitro: Severino di Catania

Assistenti: Di Paola e Nicotra di Catania

Ammoniti: Caldore, Brancati per il Pistunina; Bruno, Mangano, Lo Surdo per la Messana.

Espulsi: 60’ Mangano (M) e 86’ Caldore per doppia ammonizione

Recupero: 2’ e 4’

 

(77)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *