Mense scolastiche in stop nonostante le promesse, i lavoratori protestano

 

filcams cgilLunedì prossimo la Filcams Cgil torna a protestare, con un sit-in dei lavoratori a Palazzo Zanca, contro il mancato avvio del servizio di refezione scolastica.

“Chiediamo un incontro urgente sul servizio di refezione nel Comune di Messina- dichiarano Carmelo Garufi, segretario generale della Filcams Cgil di Messina e Francesco Lucchesi, Segretario Provinciale Filcams Cgil – in quanto nonostante le continue promesse e gli impegni assunti da questa amministrazione ancora il servizio non è ripartito. A metà dicembre l’ex Assessore Ursino comunicava, attraverso gli organi di stampa, che le somme in bilancio erano state sbloccate, che in tempi brevi si sarebbe proceduto all’espletamento del bando di gara e che per accelerare l’iter si sarebbe attivata la procedura d’urgenza. Inoltre era stato garantito il servizio sia per la fine di questo anno scolastico che per l’avvio del prossimo. Nonostante tutti gli impegni assunti da questa amministrazione- continuano – il servizio ancora è fermo. Così facendo si sta recando un danno economico,non solo a migliaia di cittadini messinesi, ma agli ottanta lavoratori che ormai da mesi non percepiscono alcun reddito, i docenti che hanno difficoltà a mantenere il tempo pieno e i migliaia di piccoli utenti con le loro famiglie che si sono trovati sprovvisti di un servizio essenziale. Grazie ad una continua e costante interlocuzione con l’ex Assessore Ursino e col dirigente al ramo siamo riusciti ad arrivare allo stanziamento dei fondi in bilancio ed alla elaborazione del bando di gara. Non capiamo – concludono Garufi e Lucchesi – come mai, nonostante l’iter burocratico sia a buon punto, ancora il procedimento amministrativo sia fermo alla ragioneria generale per l’impegno di spesa. A questo punto riteniamo indispensabile avere in tempi celeri un incontro col Sindaco e con il Segretario Generale al fine di farci spiegare quali sono i problemi che stanno interessando il bando di gara e contestualmente farci dare delle date certe sul riavvio del servizio. In caso contrario la Filcams Cgil di Messina comunica che terrà una nuova e forte protesta per salvaguardare i diversi posti di lavoro, rivendicando ancora atti amministrativi che possano assicurare stabilità al servizio”.

(24)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *