Ferrovie, pronti 800 milioni per il raddoppio della Messina – Catania

Stazione di Galati - metroferrovia Giampilieri-MessinaL’aggiornamento di programma che Ferrovie dello Stato è pronta chiudere in autunno dovrebbe portare maggiori investimenti per la Sicilia. In particolare, qualcosa inizia a muoversi per il raddoppio della linea Messina – Catania per cui sono già previsti 826 milioni di euro. Lo ha annunciato ieri l’amministratore delegato di Rfi Maurizio Gentile, durante l’audizione alla Commissione Trasporti della Camera.

Il raddoppio interesserebbe il tratto di circa 40 chilometri che va da Giampilieri a Fiumefreddo ancora a binario unico. L’opera verrebbe sviluppata quasi interamente in galleria e permetterebbe una netta riduzione dei tempi di percorrenza, grazie all’eliminazione degli incroci fra treni e un aumento considerevoli delle velocità commerciali. Il progetto prevede anche la realizzazione delle nuove stazioni: di Fiumefreddo e Sant’Alessio-Santa Teresa e di 4 nuove fermate: Alcantara, Taormina, Nizza-Alì e Itala-Scaletta.

(150)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *