“Enzo Drago” chiusa: 8 anni fa la ristrutturazione. Sorge il dubbio sulla bontà dei lavori

 

enzo-dragoQuello che stupisce è che la scuola Enzo Drago ristrutturata soltanto 8 anni fa, debba chiudere per il possibile crollo dei solai. In otto anni possono manifestarsi lievi deterioramenti, ma in un lasso di tempo così ristretto non dovrebbe essere messa in dubbio l’integrità di un edificio.

Da questa mattina, le aule dell’Istituto Comprensivo di via Catania sono rimaste vuote. La preside Giuseppina Scolaro ha deciso di sospendere le lezioni, visto che  dalle indagini diagnostiche effettuate pochi giorni fa, la struttura non è risultata a norma.

A questo punto, il dubbio sulla bontà dei lavori passati è legittimo.  “I solai non sono sicuri – spiega la preside – e per salvaguardare l’incolumità di alunni e docenti sono stata costretta ad interrompere le lezioni. Evidentemente, gli interventi finora non sono stati eseguiti a regola d’arte anche se non sono un tecnico e non posso giudicare in modo specifico. Ringrazio l’amministrazione comunale per essersi immediatamente attivata”. Da Palazzo Zanca si attende l’impegno di spesa per poter affidare la gara e procedere ai lavori di messa in sicurezza della struttura. Oggi l’assessore alla Manutenzione degli Immobili Comunali Sebastiano Pino, insieme al dirigente Salvatore De Francesco, ha effettuato un sopralluogo alla “Enzo Drago”. I fondi necessari all’avvio degli interventi sono attualmente in Ragioneria, ma la situazione potrebbe sbloccarsi già nelle prossime ore. 

Tuttavia, risulta ancora impossibile capire quando si potranno riprendere le lezioni.

Andrea Castorina

(158)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *