“Azzeramento della Giunta comunale e governo tecnico”, la proposta di Fratelli d’Italia

palazzo zancaAzzeramento immediato della Giunta e sostituzione di tutti gli assessori con un “governo tecnico” condiviso da tutto il Consiglio comunale. E’ questa la proposta del coordinamento provinciale di Fratelli d’Italia, che in una nota, analizza la situazione che si è venuta a creare a Palazzo Zanca relativamente alla mozione di sfiducia al Sindaco. Il partito definisce “scarsa” la qualità dell’azione amministrativa di Accorinti e della sua Giunta. Di seguito il comunicato, che riportiamo integralmente.

“Fratelli d’Italia, con riferimento alle ultime vicende legate alla mozione di sfiducia proposta dal Consiglio Comunale nei confronti del Sindaco Renato Accorinti, rileva, con rammarico, ma non con sorpresa, che la situazione amministrativa e gestionale della città di Messina non è quella che i cittadini che hanno votato per Accorinti, si sarebbero aspettati trascorsi ormai quasi quattro anni dalle elezioni amministrative. FDI, dunque, non può che stigmatizzare, come già successo in passato, la scarsa qualità dell’azione amministrativa del Sindaco Accorinti e della intera Giunta Comunale. Ciononostante, si è ben consapevoli che le criticità economiche, sociali e finanziarie che attanagliano la città di Messina (da ultimo, basti pensare alla vertenza Messinambiente), impongono una riflessione ponderata su quella che è la scelta migliore da fare. Una riflessine che per Fratelli d’Italia è e resta, scevra da condizionamenti preelettorali e sicuramente non finalizzata a soddisfare, come anche in questa occasione, altri stanno facendo, questa o quella ricerca della poltrona più comoda sulla quale sedersi! Per queste ragioni Fratelli d’Italia, facendosi parte responsabile e attiva, anche rispetto a quanti, con il proprio comportamento, di certo, non mettono il bene di Messina al primo posto, propone al Sig. Sindaco, Renato Accorinti, l’azzeramento immediato della Giunta Comunale e la immediata sostituzione di tutti gli assessori con un “Governo tecnico” la cui formazione sia condivisa da tutte le forze presenti in seno al Consiglio Comunale e sia espressione della parte migliore delle professionalità e delle eccellenze messinesi; si pensa, in particolare, all’Università di Messina, agli imprenditori ed agli Ordini Professionali. Qualsiasi altra soluzione sarà intesa da Fratelli d’Italia, per quello che è: il solito tentativo di anteporre ragioni personali ed, eventualmente, di partito, al bene della città di Messina. Fratelli d’Italia non resterà in silenzio rispetto a comportamenti che non mirino, anzitutto, al bene comune di una città che è stata ormai ridotta al collasso; vigilerà sui comportamenti del Sindaco, della Giunta e di tutto il Consiglio Comunale e porrà in essere ogni più opportuna azione di contrasto e di opposizione contro qualsiasi scelta che sarà ritenuta dannosa per la comunità messinese. Fratelli d’Italia già da tempo, è e resta impegnata a costruire un nuovo progetto per la città di Messina partendo da chi si riconosce nei valori del “vero” centrodestra e da quella società civile ed imprenditoriale che rappresenta la parte migliore della nostra amata città metropolitana”.

(211)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *