Vertenza Santa Rita. Ok della Regione al tavolo tecnico


palazzonormanniLa vertenza infinita della ormai ex-clinica Santa Rita continua, e continua anche ad essere incerto il destino dei 27 lavoratori coinvolti.

Oggi si è aperto uno spiraglio. Infatti, la Fp Cgil ha ottenuto la convocazione di un tavolo tecnico per la vertenza Santa Rita.
Il risultato è stato ottenuto al termine della lunga ed animata audizione in commissione sanità a cui oggi ha preso parte la segretaria generale della Funzione pubblica della Cgil, Clara Crocé. 

Scrive il sindacato: “Proprio quando i giochi sembravano fatti e i dipendenti della clinica Santa Rita destinati a rimanere senza lavoro, la Fp Cgil è riuscita ad ottenere la “riapertura” della vertenza che vede protagonista la struttura sanitaria messinese”.
Questa mattina, la segretaria della Funzione pubblica della Cgil, Clara Crocé, accompagnata dai legali Giaconomo Calderonmio e Antonella Di Maio, è stata audita in commissione Sanità ottenendo la convocazione, per la prossima settimana, di un tavolo tecnico che metta insieme tutte le parti. Obiettivo: mantenere a Messina quei 40 posti letto che rischiano altrimenti di essere spalmati nelle altre province siciliane.

“Il presidente della commissione, Pippo Di Giacomo – ha affermato la segretaria – si è mostrato concorde nel ritenere che la città dello Stretto non possa subire l’ennesimo scippo. Quaranta posti rappresentano un piccolo ospedale e sono un patrimonio che non può andare perso, né in termini assistenziali, né in termini occupazionali. Ecco perché – continua – la nostra richiesta, esaudita, è stata l’indizione di un nuovo incontro a cui prendano parte i proprietari della Sant Rita, il curatore fallimentare, i potenziali acquirenti, ovvero il gruppo Carmona, la clinica Cot”.
 A proposito di quest’ultima, la segretaria ha sottolineato: “Pur comprendendo l’interesse della struttura nel reperire quei nove posti letto, non può non passare in secondo piano il fatto che la prima esigenza deve essere quella di mantenere l’intera realtà della clinica. Siamo favorevoli  ad una soluzione che possa evitare ricorsi e scontri tra le due strutture. I cittadini messinesi – sottolinea Crocè – hanno diritto all’assistenza e al mantenimento dei livelli occupazionali”

A mostrarsi favorevole alla convocazione del tavolo tecnico, anche l’assessore alla Sanità, Lucia Borsellino, presente in commissione.
 “Siamo soddisfatti del risultato che siamo riusciti a portare a casa – conclude Crocé – perché l’intendimento, così come affermato dallo stesso Di Giacomo, è far sì che i posti letto rimangano a Messina”.
Il prossimo step, comunica il sindacato, verrà compiuto quindi tra poco più di una settimana. 

(110)

Categorie

Sindacale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *