Amministrazione e sindacati ai ferri corti. Sarà una Vara senza Vigili Urbani

assemblea vigili urbaniLa possibilità che la processione della Vara si svolga senza l’importante presenza dei Vigili Urbani potrebbe presto trasformarsi in certezza. Si è infatti conclusa con un nulla di fatto la riunione di questa mattina a Palazzo Zanca tra l’amministrazione comunale e le sigle sindacali che difendono gli interessi degli agenti della Municipale e di tutti i dipendenti comunali. All’incontro erano presenti il sindaco Renato Accorinti, gli assessori Luca Eller e Gaetano Cacciola, il ragioniere generale Antonino Cama e il comandante dei Vigili Urbani Calogero Ferlisi.

Cgil, Cisl, Csa e Dicap hanno confermato l’assemblea straordinaria dei Vigili  in programma il pomeriggio del 15 agosto, in contemporanea all’attesa processione religiosa che porta ogni anno per le strade cittadine più di 100mila persone.

All’origine della protesta c’è il mancato rispetto di un accordo tra Palazzo Zanca e sindacati che avrebbe dovuto garantire ai dipendenti comunali un acconto sulle spettanze del 2015  di 750 euro per i precari e di 1500 per quelli di ruolo. Soldi che sarebbero dovuti arrivare entro oggi, ma le tasche dei lavoratori sono rimaste vuote. Alla conferma della protesta di Ferragosto si aggiunge anche la proclamazione dello stato di agitazione e l’interruzione di ogni trattativa con l’amministrazione comunale.

Soltanto il prefetto può a questo punto cambiare le carte in tavola precettando gli agenti per motivi di ordine pubblico. Un provvedimento comprensibile che non risolve però la questione di fondo.

Andrea Castorina

(239)

Categorie

Sindacale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *