La DIA sequestra beni per circa 27 mln a imprenditore ritenuto contiguo alla mafia

dia per nuovoDalle prime ore di oggi, gli uomini della della D.I.A. di Messina, supportati da quelli del Centro Operativo di Catania, stanno eseguendo un decreto di sequestro, emesso dal Tribunale di Messina – Sezione Misure di Prevenzione – su proposta del Direttore della D.I.A., Nunzio Antonio FERLA, nei confronti di Salvatore Santalucia, 61 anni, noto imprenditore di Roccella Valdemone, operante nel settore del movimento terra e della produzione del calcestruzzo.

Il provvedimento interessa aziende, terreni, fabbricati, veicoli e rapporti finanziari per un valore complessivo di circa 27 milioni di euro.

I particolari dell’operazione verranno illustrati nel corso della conferenza stampa che si terrà alle 10.30, negli uffici della Sezione Operativa D.I.A. di Messina, alla presenza del Procuratore Capo, Guido Lo Forte.

(408)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *