chiostri san placido

La Provincia restituisce fondi alla Regione. Soldi in più e non utilizzati per i Chiostri di San Placido

Pubblicato il alle

1' min di lettura

chiostri san placidoMeno fondi utilizzati rispetto a quelli stanziati. Succede anche nelle opere pubbliche. I lavori di restauro dei chiostri del convento benedettino di San Placido Calonerò ha visto la Provincia restituire fondi alla Regione. Su di un importo complessivo ma del progetto esecutivo di 1.032.913,80 il collaudo delle opere realizzate dalla Edil.Co.Be.Srl ha dimostrato che sono giunti fondi in più pari a 2.889,93 euro che Palazzo dei Leoni ha provveduto a versare al governo regionale. Il 24 settembre del 2012 era stato approvato lo stato finale dei lavori su relazione dell’architetto Enrico Nuccio. L’assessorato regionale ai Beni Culturali aveva inviato alla Provincia 927.930,29 euro, fondi prelevati dal Por 2000/2006. Sono stati rettificati gli importi della spesa economica finale per errori materiali nella trascrizione; in pratica le opere sono costate meno rispetto al rimborso dell’assessorato regionale alla Provincia. Ecco perché Palazzo dei Leoni si è mosso per restituire i quasi 3.000 euro in più alla Regione. Il restauro dei chiostri del convento di San Placido sono costati 762.796,20 euro; poi ci sono state le spese tecniche della direzione Lavori pagate 75.943,05 euro, le spese di pubblicazione della gara 12.911,42 euro, l’Iva sui lavori e le anticipazioni 76.279,62 euro. Le varianti al progetto, in corso d’opera, e le ulteriori economie hanno consentito alla Provincia, dopo il collaudo, di detrarre dall’importo finanziato dall’assessorato regionale ai Beni Culturali le somme ricevute. @Acaffo 

(129)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.