Stabilizzazione precari: vicina la soluzione. Fp Cgil: «Il Comune si attivi»

clara crocé

Buone notizie all’orizzonte per la stabilizzazione dei precari. «Le ultime previsioni contenute nel decreto legge n° 90/2014, convertito in legge n°114/2014 danno corpo a quanto da noi richiesto da tempo per i precari e i contrattisti del Comune di Messina. È questo il momento giusto per consentire ai dipendenti comunali di essere stabilizzati e di ottenere da subito un’integrazione oraria a 35 ore».

Questo il commento della segretaria della Funzione pubblica della Cgil, Clara Crocé, alle ultime disposizioni normative approvate dal governo in tema di stabilizzazione: in particolare la legge consente un ampliamento della possibilità di offerta agli enti locali di effettuare assunzioni di personale a tempo indeterminato e, nello specifico di Messina, consentirebbe a palazzo Zanca di imprimere una forte accelerazione per la vertenza del personale precario.

«Gli interventi normativi più significativi – continua la Crocé – riguardano l’ampliamento nel numero delle assunzioni che possono essere effettuate soprattutto da comuni e regioni: viene infatti abrogato il divieto per gli enti in cui la spesa del personale è superiore al 50% della spesa corrente. Venendo reso meno rigido tale vincolo, le richieste avanzate dalla Funzione pubblica riguardo la stabilizzazione dell’intera platea dei contrattisti in servizio al Comune e di immediata applicazione dell’integrazione oraria, diventano molto più attuabili».      

      

(47)

Categorie

Sindacale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *